La storia di Wushu Ruyi è la storia di due fratelli italiani: Walter e Paolo Lorini.

Wushu Shoes - An Italian Story - Wushu Ru-Yi

Nel 1968 il padre iscrive i due bambini in una delle prime palestre di arti marziali di Milano. Walter e Paolo iniziano così a praticare il Karate e ne diventano ben presto i protagonisti: Paolo colleziona ben cinque vittorie nel campionato italiano e, ancora minorenne, diventa la più giovane cintura nera.
Il 1978 segna la svolta nella carriera dei fratelli Lorini. Partono per la Cina per conoscere ed apprendere la regina delle arti marziali: il Wushu. Sono così i primi italiani a dedicarsi alla pratica di questa disciplina millenaria.

Wushu Shoes - An Italian Story - Wushu Ru-Yi

Prendono parte alla nazionale italiana dal 1982 fino al 1987.

Wushu Shoes - An Italian Story - Wushu Ru-Yi

In questi anni Walter vince il titolo di campione europeo a Barcellona ed è il primo italiano a ricevere una medaglia d’oro di Taiji in Cina.

Wushu Shoes - An Italian Story - Wushu Ru-Yi
Wushu Shoes - An Italian Story - Wushu Ru-YiWushu Shoes - An Italian Story - Wushu Ru-Yi

Walter è anche il primo italiano a diventare monaco Shaolin.

Wushu Shoes - An Italian Story - Wushu Ru-Yi
Wushu Shoes - An Italian Story - Wushu Ru-Yi

Intanto, nel 1985 i due fratelli creano la prima scarpa specifica per questa disciplina: nascono così le scarpe “Wushu”.

Wushu Shoes - An Italian Story - Wushu Ru-Yi

Le scarpe vengono contraddistinte dalla rappresentazione grafica del RU YI: antichissimo simbolo cinese che il sapere storico narra come l’amuleto degli imperatori della dinastia Qing (1644 – 1911), mentre la saggezza spirituale gli lega una profonda ricchezza di significato considerandolo lo strumento con cui soddisfare i desideri del cuore.

Wushu Shoes - An Italian Story - Wushu Ru-Yi
Wushu Shoes - An Italian Story - Wushu Ru-Yi